Lunedì 21 settembre p.v. la nostra scuola riprenderà le attività didattiche in presenza. La ripresa si presenta particolarmente difficile e con tante incognite.

         Le lezioni avranno inizio alle h. 7.55 e nella prima settimana si prevede che durino 4 ore. L’orario ridotto consentirà di verificare se quanto programmato sia fattibile e con comporti problemi imprevisti.

         Per le sole classi prime le lezioni lunedì avranno inizio alle 8.50 per una accoglienza che sarà diversa rispetto agli anni passati

         L’aspetto prioritario che guiderà l’organizzazione delle attività didattiche sarà la sicurezza, ovvero le misure per contenere nel miglior modo possibile la diffusione dell’epidemia. Ciò comporterà inevitabilmente la necessità di porre una serie di vincoli e di limiti alla prassi consolidata per cui gli studenti si spostavano più volte nel corso della giornata da un’aula ad un’altra. Gli spostamenti saranno quindi limitati al minimo necessario.

         Come è noto la distanza minima prevista tra le bocche degli studenti è di un metro. La collocazione dei banchi all’interno delle aule consente una distanza di circa 1,2 metri con il compagno seduto dietro o davanti e di circa 1,5 metri da quello seduto accanto. Tale sistemazione consente di collocare 23 studenti nella aule da 50 mq. Le classi più numerose saranno ospitate nelle aule più grandi, al fine di garantire lo stesso o un maggiore distanziamento.

A ciascuna classe sarà assegnata un’aula in cui è segnalato il numero massimo di studenti che può ospitare ed in cui gli studenti seguiranno le lezioni di gran parte delle discipline. La necessità di limitare gli spostamenti comporterà che in alcuni laboratori gli studenti dovranno seguire anche le lezioni delle discipline di area generale. Qualora nell’aula dovesse subentrare una nuova classe di procederà all’igienizzazione di banchi, sedie e suppellettili. Lo stesso vale ovviamente ed in misura maggiore per i laboratori.

Al fine di evitare assembramenti in ingresso ed in uscita l’edificio scolastico è stato suddiviso in compartimenti cui corrisponde uno degli ingressi della scuola. Gli studenti dovranno quindi seguire un percorso obbligato per giungere all’ingresso loro riservato e dovranno seguire lo stesso percorso al momento dell’uscita. Le planimetrie allegate in cui i colori evidenziano percorsi e compartimenti si auspica siano sufficientemente chiare

         Le misure di contenimento del rischio necessitano di comportamenti virtuosi da parte di tutti. Oltre al sopra citato distanziamento, deve esservi una accurata igiene degli ambienti, l’igiene personale, l’etichetta respiratoria (si tossisce in un fazzoletto o nella piega del gomito) e, non ultimo, l’uso delle mascherine. Lo scrivente è convinto che anche da fermo e rispettando il distanziamento imposto dalla collocazione dei banchi, la mascherina rappresenta un importante elemento per il contenimento del contagio. Nelle attività laboratoriali, in cui vi è la necessità che il docente sia spesso accanto allo studente nell’attività didattica, l’uso della mascherina da parte di tutti diviene imprescindibile.

         Altra misura igienica imprescindibile è un costante ricambio dell’aria nella aule. Si consideri che ogni persona respira in un’ora circa mezzo metro cubo di aria. E’ quindi necessario tenere aperte le finestre per consentire un continuo ricambio d’aria che limiti la possibilità di inspirare l’aria espirata da compagni e docenti.

         La scuola è impegnata in una rigorosa igiene degli ambienti, che deve essere supportata da una altrettanto attenta igiene personale. Nella scuola saranno disponibili dispenser con soluzioni disinfettanti e sapone nei bagni. A questi si potrà accedere a turni e saranno puliti non meno di due volte al giorno. E’ tuttavia fondamentale che tutti abbiano la massima attenzione nell’uso dei servizi igienici, sia auspica pari a quelli della propria casa.

         La complessa gestione dell’emergenza richiede la massima collaborazione tra genitori, studenti e scuola. Ciascuno dovrà assumersi i suoi impegni e rispettarli. Allo scopo il “Patto educativo di corresponsabilità” è stato integrato con questi impegni e con una dichiarazione di assunzione di responsabilità da parte dei genitori. A genitori e studenti si chiede in particolare che si venga a scuola solo in perfetto stato di salute.

         A lunedì 21, con l’auspicio che tutto vada per il meglio.

Il Dirigente Scolastico
Savino GALLO

Si allegano:

COMPARTIMENTAZIONE_PIANO_TERRA

COMPARTIMENTAZIONE_PRIMO_PIANO

Integrazione patto educativo di corresponsabilità COVID-19

Dichiarazione impegni genitori misure COVID-19

Protocollo per la gestione dei casi di COVID-19