“Dopo” è il titolo del cortometraggio realizzato dagli studenti della classe VA dell’indirizzo Audiovisivo e multimediale, sotto la guida delle docenti Patrizia Ricco e Marilina Nichilo, selezionato alla II Biennale dei Licei artistici. Trattasi di una mostra - concorso promossa da "ReNaLiArt", la Rete Nazionale dei Licei Artistici, finanziata dalla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, patrocinata dal MIUR.

La mostra, che ha come tema “Il viaggio”, è stata inaugurata a Roma il 28 aprile e sarà visitabile fino al 4 giugno 2018, presso palazzo WEGIL e il palazzo dell’Istruzione (MIUR). Saranno presentate le opere in concorso degli studenti dei Licei artistici italiani insieme alle opere fuori concorso di scuole d'arte europee ed extraeuropee, selezionate dal Comitato Tecnico Scientifico. L'organizzazione e la realizzazione della mostra sono a cura del Liceo Artistico Statale "Enzo Rossi" di Roma.

Dopo” è un video che ricorda le 23 vittime dell’incidente ferroviario avvenuto sulla tratta Andria – Corato il 12 luglio 2016. Una tragedia che ha molto colpito tutti gli studenti (in gran parte pendolari) del nostro Istituto.

All’interno della manifestazione Federicus di Altamura, evento di rilevanza nazionale e non solo, in programma dal 28 aprile all’1 maggio, è presente anche il Liceo Artistico Federico II “Stupor mundi” di Corato, con un’installazione e dei copricapi, tra cui spiccano lo chaperon e la ferula. L’installazione, inserita nel chiostro del Liceo Cagnazzi di Altamura, fa parte di un trittico di alberi, di cui uno realizzato proprio dagli alunni delle classi IV B e IV C, di indirizzo scenografia e figurativo, sotto il coordinamento e la supervisione dei professori Paolo De Santoli ed Emanuele Pastoressa.

Al grido: “L’autismo siamo noi!” sabato 14 si sono concluse le iniziative che il nostro Istituto, diretto dal prof. Savino Gallo, ha messo in atto per sensibilizzare la comunità scolastica su di una realtà sempre più crescente nella nostra società: l’autismo, che ogni anno si celebra in aprile in occasione della giornata della consapevolezza dell’autismo.
Attori principali del progetto “Il silenzio delle parole” ideato dalle docenti Amorese A.M. e Petta D., gli alunni delle classi I e II E, frequentate da ragazzi autistici, sono apparsi autentici testimoni della vita scolastica accanto ai loro compagni che presentano il disturbo dello spettro autistico, nelle sue molteplici declinazioni.

Cosa hanno in comune, solo per citare alcuni esempi, un cavolfiore, una conchiglia, una pigna, la Gioconda, il Partenone, la molecola del DNA e la nostra galassia? Tutti sono stati creati secondo le proporzioni della sezione aurea e della spirale logaritmica che ne deriva. È sorprendente scoprire come alla base di ogni creazione che implichi proporzione, simmetria, armonia delle forme ci sia questa precisa regola matematica. La sezione aurea è stata studiata ed applicata in modo più o meno consapevole sin dai tempi più antichi e, a buon ragione, rappresenta un valore estetico assoluto.